Una Rosetta in compagnia…

di Alessandro Ravagnin

Archiviato il primo, impegnativo, FOTONICOntest, siamo ritornati ad osservare e fotografare le stelle dopo una decina di giorni di pausa, complice un discreto “periodo” di cielo sereno (3 giorni consecutivi!!!! Incredibile!!!!). Con Christian abbiamo quindi deciso di proseguire con l’avventura “condivisa”: i migliori risultati che possiamo ottenere unendo le nostre forze e la nostra strumentazione si sommano al piacere di poter trascorrere qualche serata col naso all’insù guardando la stessa porzione di cielo, ma a distanza di 50km l’uno dall’altro (Andrea, inoperoso in questo periodo, nel mentre si beve qualche camomilla e ci segue su what’s up….).

Abbiamo concentrato gli sforzi quindi su una delle più belle ed estese nebulose del cielo invernale: la Nebulosa Rosetta (nota anche con la sigla NGC2237), situata nella costellazione dell’Unicorno e distante 5200 anni luce da noi.

La Nebulosa Rosetta ripresa da Christian ed Alessandro a fine febbraio 2021, con filtro L-Extreme e svariate ore di integrazione

La nebulosa ha un diametro angolare di 1.3° , ossia quasi 3 volte la luna piena!

Al centro della nebulosa si trova un brillante ammasso di stelle blu che emettono radiazione ultravioletta capace di accendere il gas rendendolo visibile ai nostri occhi. Il vento solare emesso da queste stelle causa anche una compressione di alcune porzioni della nube molecolare, innescando la formazione di giovani nuove stelle e sistemi planetari, virus, batteri e chissà quante altre forme di vita!

Le stelle blu emettono radiazioni che accendono la Rosa

Nella regione infatti si possono vedere molti globuli di Bok (le zone scure di forma oblunga/circolare), che si pensa siano la sede di formazione stellare.

I globuli di Bok, sede di formazione di nuove stelle

Tra gli esperimenti vari di elaborazione dell’immagine finale, ho anche provato a fare una composizione in “falsi colori” in quella che viene chiamata “Hubble palette”, ossia lo spazio colore usato in alcune riprese del Telescopio Spaziale.

Rosetta in variante simil Hubble palette (zampino di Andrea)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: