Ciao ciao 2020, tra comete, congiunzioni e pandemie varie…

di Alessandro Ravagnin

Il 2020 verrà ricordato a lungo nei libri di storia per la prima pandemia mondiale vissuta dagli esseri umani dell’era moderna. Molte vite si son spente, molte stanno combattendo la loro battaglia per la sopravvivenza (e qui faccio una dedica ad un caro amico!!! Forza!!!), molte lo faranno in futuro. La scienza ci aiuterà nel debellare o, se non altro, nel mitigare questo flagello che ci ha fatto completamente cambiare il nostro stile di vita, il nostro modo di lavorare, le nostre relazioni….  Non siamo immortali e nemmeno invincibili e dobbiamo renderci conto che siamo solo di passaggio…ospiti di una trottola che ruzzola imperterrita nello spazio semi-deserto, più o meno in balia degli eventi…

Il 2020 è stato però, dal punto di vista astronomico, un anno ricco di altrettanti eventi, affascinanti ed abbastanza importanti.

Partiamo con la cometa Neowise (una delle più luminose dell’ultimo decennio, se non ventennio) che è venuta a trovarci lo scorso Giugno/Luglio regalando uno spettacolo veramente incantevole, quasi quanto la splendida Hale-Bopp del 1997. Ricordo ancora quelle sere, incredibilmente luminosa e visibile anche da Marghera, andai con mio papà al passo Giau, al passo Falzarego ed a cima Ekar per ammirarla al massimo del suo splendore. Ma questa è un’altra storia… Che racconterò più avanti… La Neowise iniziai ad osservarla (riprenderla) all’alba, non appena divenne visibile, dal giardino di casa. Poi una sera, con Andrea e Christian, facemmo il “salto quantico” , salendo sul Grappa ed ammirandola da un un bel cielo buio tra le luci del tramonto. Molto molto bella, con la coda ben visibile anche ad occhio nudo direzionata verso l’orsa maggiore. Son bastati pochi secondi di posa col 70-200mm per immortalare entrambe le code, anche quella di ioni, di un profondo azzurro intenso e ben contrastante col fondo cielo. La coda blu usciva dal campo di ripresa già a 100 mm di focale. Enorme.

La Neowise ripresa dal Monte Grappa

Archiviata la cometa è stato il momento della grande opposizione di Marte. Il pianeta rosso quest’anno ha raggiunto, ad Ottobre, circa 22″ d’arco di diametro apparente, che è poco considerato i due giganti gassosi Giove e Saturno (il primo è normalmente grande il doppio di Marte al suo massimo), ma che per le minute dimensioni del nostro vicino, ha rappresentato una ghiotta occasione per carpirne i principali dettagli superficiali. Con Christian abbiamo fatto “gara” alla ripresa migliore ed alla elaborazione più pulita e più veritiera possibile del pianeta rosso. A Novembre c’è pure stata una bella tempesta di sabbia che ha avvolto buona parte della superficie riducendo drasticamente la visibilità dei dettagli scuri normalmente visibili. È durata circa una settimana…

Le tre facce principali di Marte riprese da Christian col C9
Le stesse zone riprese da Alessandro col C11 HD, aumenta il dettaglio ma l’elaborazione di Christian è più pulita con un maggior senso di tridimensionalità del disco e maggior evidenza delle formazioni nuvolose ai bordi

Infine, l’evento più discusso e forse fotografato dell’anno, è stato la grande congiunzione tra Giove e Saturno. Per la prima volta, da quando è stato inventato il telescopio moderno, i due giganti gassosi li si è potuti osservare con una unica occhiata al oculare! Incredibilmente vicini, a tal punto che la visione del Signore degli Anelli distante pochi secondi d’arco da Giove e dal suo Occhio di Sauron (macchia rossa) rendeva il quadretto un perfetto quadretto da osservazione visuale!

Saturno e Giiove il 18 Dicembre 2020 nella stesso frame della Asi294MC Pro a 2.8m di focale (C11 HD)

Il 2020, personalmente per chi scrive, è stato infine un anno importante perché ha visto la fondazione dell’osservatorio ADAM, il sogno del piccolo astronomo che finalmente divenne realtà! Una bella postazione fissa per la nuova strumentazione astronomica arrivata grazie al lockdown e lo smartworking! Un bel risvolto positivo di questo periodo funesto…(oltre a quello rappresentato dalla possibilità di godermi i due pupi e vederli crescere tutti i giorni, assieme)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: