La PRIMA Immagine con i T-Rex

di Christian Privitera

Come già visto, i T-Rex si conoscevano già da tempo grazie alla frequentazione del Circolo Astrofili “Guido Ruggieri” di Marghera (VE). Dopo qualche anno di “distacco” e di scarsa comunicazione, grazie all’amico Ivan Busso veniva creata un chat “WhatsApp” per discutere di astrofotografia tra aspiranti “astropaparazzi”. Con il tempo il gruppo creato cominciava a discutere di attrezzature di nicchia e particolarmente costose ma avendo io (Christian), Ale ed Andrea i cosiddetti “braccini corti” (cioè non eravamo avezzi a spendere capitali), ricordando poi le belle esperienze vissute assieme al gruppo astrofili, nel 2016 confluivamo in un chat parallela per astrofili semi squattrinati e meno esigenti in termini di risultati. Un contributo alla genesi del nuovo gruppo WhatApp lo ha dato anche una serata passata assieme sul Monte Grappa nell’agosto 2015.

Da un po’ di tempo ipotizzavamo una serata assieme per riprendere il cielo stellato e finalmente ecco la serata buona: 25 agosto 2015. Partito da Mira (VE) in scooter con in baule un inseguitore Skywatcher Star Adventure, un cavalletto e sulle spalle uno zaino fotografico contenente una Canon EOS 7D non modificata, on obiettivo zoom Canon EF L70-200 f/4, un telecomando temporizzatore e qualche altro obiettivo arrivavo dopo una quarantina di minuti a Paese (TV) sede operativa (abitazione) dell’astrofilo Andrea Bertocco che scalpitava con la sua attrezzatura fotografica: una Nikon D80 ed un Pesantissimo obiettivo Carl Zeiss Jena 300 f/4 un condensato di tecnologia ottica tedesca del peso di 2,5 kg circa  (gettonatissimo all’epoca della pellicola). A bordo dell’auto di Andrea ci siamo recati a casa di Alessandro, da dove, dopo l’ennesimo trasbordo di materiale,  siamo partiti a bordo della Giulietta di Ale (stracarica di materiale).

Arrivati sul Monte Grappa ed identificato il luogo idoneo alle riprese, come fulmini abbiamo montato l’attezzatura secondo il seguente schema:

  • Alessandro: Canon Eos 350D modificata full spectrum, obiettivo Canon EF L70-200 f/4, astroinseguitore Star Adventure (regalo “boomerang” di matrimonio) scatto remoto non temporizzato;
  • Andrea: Nikon D80 non modificata (ma con sensore CCD), obiettivo Carl Zeiss Jena 300mm f/4, montatura Skywatcher Eq6 Pro prestatagli da Andrea;
  • Christian: Canon Eos 700D non modificata, obiettivo Canon EF L70-200 f/4, astroinseguitore Star Adventure, scatto remoto temporizzato.

Dato che qualcuno era un pochino “arrugginito” (non farò il nome) la serata è cominciata con la tribolazione dell’allineamento al polo e la guerra con l’immancabile assenza di bulloneria adeguata e di vari accessori utili a montare in modo corretto gli strumenti. Vista la serata (da segnalare che dal Monte Grappa il cielo è buono ma si risente abbastanza dell’inquinamento luminoso proveniente dalla Pianura Padana) decidevo di convergere su M31, francamente non ricordo i target di Ale ed Andrea.

Fatto partire l’inseguitore, dopo qualche scatto di prova per centrare il soggetto e per decidere il tempo di esposizione migliore, programmavo il telecomando per eseguire 7 scatti da 120 secondi dato che non volevamo tornare tardissimo e che un sacco di tempo l’avevamo perso per le fasi propedeutiche.

Nota particolare della serata: Ale che scandiva ad alta voce il passare dei secondi in quanto sprovvisto di telecomando temporizzato ed Andrea che impazziva tra messa a fuoco e gestione della Eq6.

Lo scatto che allego è il frutto di quella serata: lo inserisco sia in bianco e nero che a colori. La versione in bianco e nero è frutto della prima elaborazione dove, non riuscendo a bilanciare i colori ho deciso di toglierli. La seconda è un rimaneggiamento del 2019 dove sono quasi riuscito grazie all’esperienza acquisita ad addomesticare i colori. Di immagini della Galassia M31 nella costellazione di Andromeda ce ne sono molte in giro, migliori sicuramente di questa, ma essendo la prima dei T-Rex ha un valore particolare, anche perché per me è stata il via definitivo all’astrofotografia.

Ora vediamo se da questa esperienza si può ricavare qualche consiglio per aspiranti astropaparazzi:

  1. Prima di spostarsi verso un cielo buio fare qualche test della strumentazione a casa per capire quali sono le componenti da portarsi via;
  2. Cercare di procurarsi un astroinseguitore o una piccola montatura motorizzata in Ascensione Retta (il movimento della montatura che compensa la rotazione della sfera celeste);
  3. Imparare bene a casa come bilanciare la strumentazione e come allineare al polo la montatura o l’inseguitore;
  4. Procurarsi torcia con luce rossa (la luce rossa non rovina l’adattamento dell’occhio al buio) ed una a luce bianca abbastanza potente che servirà quando si smonterà il setup per andare a casa e controllare se abbiamo dimenticato qualcosa al suolo;
  5. Procurarsi uno scatto remoto temporizzato per poter scattare senza introdurre vibrazioni e per non disturbare gli altri astrofili vicino a noi contando a voce alta i secondi di durata dello scatto;
  6. Se il cielo soffre di inquinamento luminoso fare qualche scatto di prova per trovare il tempo massimo di esposizione (quando il fondo cielo diventa troppo chiaro non va bene);
  7. Procurarsi qualcosina da mangiare e bere;
  8. Prevedere, soprattutto se si va in quota, un abbigliamento adeguato a proteggersi dal freddo (anche in estate vale la pena portarsi dietro un giubbotto o perlomeno un pile);
  9. Armarsi di tanta pazienza…

Le immagini riprese andranno poi elaborate, ma questa è un’altra storia…

La prima M31 by T-Rex
M31 ripresa 5 anni dopo da Mira

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: